L'opinione di Giovanni Saracco

5 mar 2018

A votare un'altra volta ?

Si accennano gli esiti di massima delle elezioni politiche tenutesi domenica 4 marzo 2018.

Ha votato quasi il 73% degli elettori.

Il M5S ha conseguito un risultato poco oltre il 32% dei voti.

La coalizione di centrodestra ha ottenuto circa il 37% dei voti.

La coalizione di centrosinistra ha ricevuto circa il 22,9% dei voti.

A Liberi e Uguali è andato il 3,3% dei consensi.

Buona la percentuale dei votanti.

In linea con le previsioni il risultato del M5S.

Nel centrodestra la Lega di Salvini ha ottenuto più voti di FI con Berlusconi: Sotto le attese Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni.

Meno voti di quanti attesi, previsti, auspicati, sperati e forse meritati per il centrosinistra, con una flessione più accentuata del Partito Democratico votato da poco meno del 20% degli elettori.

Modesto il risultato di Liberi e Uguali.

Nessuna forza politica ha ottenuto la maggioranza in Parlamento. Occorreranno quindi intese tra forze politiche da cercare con modalità costituzionali che fanno capo al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Queste intese dovranno essere confermate dal voto di fiducia del Parlamento sul governo che ne scaturirà.

Nel frattempo il governo Gentiloni continuerà a lavorare per gli affari correnti.

Qualora non si pervenisse ad intese tra le forze politiche e non si riuscisse a formare il nuovo governo si andrebbe a votare un'altra volta.

In tale eventualità sarebbe utile mettere prima a punto l'attuale legge elettorale in quelle parti dove ha manifestato squilibri e inadeguatezze.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento. A presto.